Ulrika Sjöberg

Lo stupro di Penny e Julia

 

Fiction

Marzo 2020

Formato: 13x19

Pagine: 372 BN

Prezzo: 20,00 €

ISBN: 978-88-31477-00-0

 

Due ragazze svedesi della città di Stoccolma frequentano il liceo. Julia ha i genitori separati, vive con il padre alcolizzato e la sua vita è all’attenzione dei servizi sociali. Soffre di attacchi d’ansia e di bulimia, con grandi problemi di autostima. Condivide le sue giornate e la stessa condizione con Penny, che viene sballottata tra la casa materna e quella paterna, e ha un fidanzato tailandese molto geloso e violento. Una sera vengono stuprate da alcuni giovani dell’alta borghesia, che le violentano dopo averle drogate. La polizia svolge un’indagine rapida, ma non ci sono conseguenze per nessuno dei ragazzi e questo contribuisce ad abbattere ancora di più Penny e Julia, a condurle in uno stato di abbandono che le porta a un aumento dei loro disturbi alimentari. Nonostante gli incontri con consulenti e psicologi, la condizione non accenna a cambiare davvero, perché nessuno fa sentire loro una vera presenza umana. Julia trova lavoro in un ristorante e deve dare parte del suo stipendio al padre, che gestisce anche il sussidio per la figlia minore. Ma Adi, proprietario del locale, le fa continuamente avance, spingendosi fino alle molestie sessuali, alle quali Julia cerca di resistere per necessità economiche. Nel frattempo, le vite delle due ragazze vanno fuori controllo: festini, alcol, droghe e sesso occasionale. Nessuna delle due è contenta di questa dimensione, ma sono entrambe incapaci di uscirne, come accade di frequente a molte altre ragazze svedesi. La madre di Julia è ricoverata per i suoi disturbi psichiatrici e i rapporti con il padre si fanno sempre più difficili. È per questo che, con l’aiuto dei servizi sociali, Julia prende in affitto una stanza in una villetta abitata da una famiglia, dove però ha rapporti sessuali con l’uomo della coppia. Nel frattempo, Adi cerca di stuprarla e lei lo denuncia. Penny la convince a prostituirsi per guadagnare un po’ di soldi, che Julia usa per trasferirsi in un appartamento tutto suo e avere una vera indipendenza economica. La sua condizione non è felice. Vive alla giornata con qualche spiraglio di miglioramento al quale non crede nemmeno lei stessa, mentre Penny è completamente vittima degli eventi. Le due si allontanano, anche perché Julia pensa che in quel momento la presenza dell’amica nella propria vita abbia solo un effetto devastante. Un giorno, però, Penny viene picchiata con violenza dal suo fidanzato tailandese, che Julia denuncia contro la volontà dell’amica. Le due si allontanano ancora di più, fino a quando, finita la scuola, Penny si suicida e Julia piomba ancora di più in uno stato di rassegnazione, come se solo quella possa essere la vita che si merita.

La storia vuole inoltre raccontare alcuni lati oscuri e poco conosciuti della Svezia.

 

Ulrika Sjöberg (1990) è nata in Ingarö, un’isola dell’arcipelago di Stoccolma, in Svezia. Ha studiato digital, 3D and Motion Graphic al Nackademin e al C3L di Stoccolma. Nel 2011 ha scritto e diretto il corto Fall ed è stata assistente nella realizzazione di storyboard per colorazione, 3D, preparazione e script breakdown. Da qualche mese si è trasferita a Roma insieme al marito e al loro figlio.

Lo stupro di Penny e Julia

€ 20,00Price

    Seagull Editions Srl

    Vico Raffaele Trabucco, 7

    81031 Aversa (CE) Italy

    tel: 388 0999679

    P. IVA (VAT) 04457250613

    © 2020 All rights reserved